Andrea Romano è un cantautore e pittore bresciano. Ex pilota di rally e imprenditore. A trentasei anni decide di sperimentare nuove strade e nuove esperienze. Coltiva da sempre interesse per il pensiero orientale e passione per la letteratura e la drammaturgia tanto da iniziare a frequentare laboratori teatrali. L'incontro con la musica avviene in età matura e quasi casualmente.
2009 "Specchio nel Blu" è il titolo del suo album d’esordio. Sette episodi in cui, proprio come nello Yin e yang, il pop abbraccia la Scuola genovese mentre sfumature bossa_nova contornano il tutto con grande classe e calore. Amore ed introspezione sono i temi principali del suo primo piccolo, ma importante, disco. Confortato dai riscontri lusinghieri ottenuti su varie riviste di settore «L’arma vincente di questo disco ci pare la capacità di fusione e di sintesi di vari elementi, anche apparentemente lontani, che Romano riesce però a tenere a bada con grande “equilibrio e simmetria».
2011 “Quante stelle un solo cielo” L'onda creativa di Romano continua e si unisce alla verve degli arrangiamenti di Umberto Iervolino. Nuovi arrangiamenti e un più maturo pianoforte di Romano. Nasce "Quante stelle un solo cielo" secondo disco che ha subito ottenuto riscontri in rete. "Parlo della vita ma non in modo noiso" cosi sintetizza Romano la sua poetica. Quante "stelle un solo cielo" miscela il pop alla spiritualità con semplicità e leggerezza. Il singolo “Mondo” riscuote un discreto successo radiofonico e il video di “Dimmi” viene messo in programmazione su Play.me tv e Music Box tv.
Giugno 2011 Andrea espone le sue opere grafiche inaugurando una personale (“Suggestioni”) presso la galleria LAC (Lagorio Arte Contemporanea di Brescia). Ad ottobre 2011 espone a Parigi all’interno della manifestazione Cutlog.

2012 è in uscita “Disco Bianco e Disco Nero”